Pubblicato il: 21 aprile 2017 alle 12:37



In merito alla vicenda “Eritrine”, il Sindaco Damiano ha ritenuto opportuno intervenire stante l’’iniziativa assunta dal Comitato spontaneo  chiarendo che ogni iniziativa, seppur encomiabile, assunte da Comitati o  individualmente da ogni cittadino e che investono competenze esclusive dell’Amministrazione comunale devono essere con essa preventivamente concordate e da questa autorizzate.

Ha quindi invitato il Comitato ad astenersi da qualsivoglia azione sul patrimonio comunale, ferma restando la disponibilità dell’ Amministrazione a valutare le proposte che, se finalizzate a perseguire interessi generali, potranno trovare accoglimento nel rispetto della normativa vigente e delle disposizioni che la stessa Amministrazione riterrà opportuno impartire.

Nello specifico, sarà auspicabile una diretta interlocuzione con il Settore competente che dovrà tutelare gli interessi, oltre quelli collettivi, dell’Amministrazione, dell’ATI a cui è stato affidato l’incarico delle verifiche, della ditta affidataria dei lavori  nonché garantire la sicurezza in genere anche con diretta assunzione di responsabilità, civile e penale, da parte di chi intende  adottare iniziative non condivise.

Si precisa, infine, che le aree sulle quali insistono le piante già verificate e classificate a rischio sono state delimitate e interdette alla pubblica fruizione, per cui ogni comportamento difforme comporterà la diretta ed esclusiva assunzione di responsabilità.

Com. Stam.