Pubblicato il: 10 aprile 2017 alle 17:32



Secondo round tra alti e bassi per i piloti 3570 impegnati nel Motomondiale. A Termas de Rio Hondo, dal 2014 teatro del Gran Premio di Argentina, Fabio Di Giannantonio e Simone Corsi si mettono in mostra rispettivamente nelle classi Moto3 e Moto2, ma con alterne fortune.

Reduce dal positivo piazzamento ottenuto in Qatar, Fabio Di Giannantonio si è espresso su ottimi livelli nel corso delle prove garantendosi, nel turno unico di qualifiche ufficiali, un posto in seconda fila grazie al 5° riferimento cronometrico in 1’49″486. Al via della gara il talentuoso pilota capitolino è rimasto costantemente nel gruppo di testa, salvo ritrovarsi costretto al ritiro a 9 giri dal termine per un contatto alla curva 5 causato da un altro pilota. Un episodio che non intacca il weekend al vertice vissuto da “Diggia”, affermatosi sempre più tra i talenti italiani di maggior prospettiva del Motomondiale.

Termas de Rio Hondo ha inoltre riproposto Simone Corsi nelle posizioni di testa della classe Moto2. Superate prove difficili, partendo dalla settima fila l’alfiere Speed Up ha compiuto una pregevole rimonta: giro dopo giro, sorpasso dopo sorpasso, il 6° posto finale premia la combattività di Simone, deciso a ripetersi tra due settimane al Circuit of the Americas di Austin per il terzo appuntamento stagionale.

Fabio Di Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3 – Honda NSF250RW #21 Moto3) DNF

Eravamo forti e stavamo facendo bene, peccato che un altro pilota abbia voluto rovinarci la gara. A quel punto eravamo un po’ distanti dai primi, ma avevamo il ritmo per tornare davanti. Restiamo carichi e motivati, anche uno zero come oggi non ci voleva. C’è margine e tempo per fare bene nei prossimi GP“.

Simone Corsi (Speed Up Racing – Speed Up SF7 #24 Moto2) 6°

Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto in gara. Siamo stati penalizzati dalla posizione in griglia, purtroppo la pioggia durante le qualifiche ha compromesso il risultato. Con la squadra abbiamo fatto un ottimo lavoro riuscendo a trovare il giusto setting della moto. Siamo sulla strada giusta, ora non ci resta che prepararci per il prossimo GP“.

3570 e l’impegno nel motociclismo

Da sempre in prima linea nell’attenzione rivolta verso le nuove generazioni, la Cooperativa RadioTaxi 3570 ha individuato nel motociclismo il palcoscenico congeniale per veicolare un messaggio positivo basato sulla qualità del servizio, la trasparenza e l’adozione di strumenti tecnologici all’avanguardia. 3570 supporterà per tutta la stagione 2017 del Motomondiale due piloti della Capitale, Fabio Di Giannantonio (Moto3) e Simone Corsi (Moto2), parallelamente alla continuità del sodalizio di successo con la Federazione Motociclistica Italiana a sostegno del progetto “3570 Talenti Azzurri FMI” incentrato alla ricerca e alla crescita di giovani piloti italiani impegnati nella velocità nazionale. La Cooperativa RadioTaxi più grande d’Europa è inoltre title sponsor del Team 3570 #madeinCIV (FIM Supersport 300 World Championship), Team 3570 MTA (ELF CIV Moto3), per un impegno che si estende al ruolo di Sponsor Ufficiale dell’ELF CIV – Campionato Italiano Velocità del quale la Cooperativa RadioTaxi 3570 titolerà il round conclusivo di Vallelunga.

La Cooperativa RadioTaxi 3570

Con 3.700 vetture nella Capitale, La Cooperativa RadioTaxi 3570 è la più grande d’Europa e la maggiore organizzazione d’Italia del settore, disponendo di una rete di città senza eguali nel panorama nazionale. Oggi, sotto la spinta di un costante progresso tecnologico, non abbiamo solo una macchina del presente ma un ‘Taxi del futuro’ supportato da numeri strabilianti: oltre 10.000.000 i servizi taxi forniti in un anno, 1.300 le convenzioni con aziende medie e grandi e con professionisti, grazie ad un servizio puntuale e vincente garantito da 700 modem per le chiamate e 150 linee telefoniche di ricezione nella centrale operativa. In questo lungo percorso fatto per arrivare fino al traguardo di oggi, il fulcro dell’attenzione della cooperativa è stato, oltre alla funzionalità del servizio, sempre e solo il cliente.

Com. Stam.