Pubblicato il: 19 maggio 2017 alle 19:17



Rimonta strepitosa del giovane romano nel secondo round della tappa siciliana dell’European Tour. Gian Paolo Montali, Direttore Tecnico FIG: “Grinta e classe, questo ragazzo darà grandi soddisfazioni al golf azzurro”.

Quando hai 20 anni e un grande talento, per archiviare un giro sotto tono può bastare anche una cena spensierata che ti fa dimenticare in fretta i bogey. E così Renato Paratore, dopo le prime 18 buche chiuse con un anonimo par, è diventato il protagonista del secondo round del Rocco Forte Open Verdura Sicily, torneo dell’European Tour in svolgimento sul percorso del Verdura Resort di Sciacca. Il giovane romano, medaglia d’oro ai Giochi Olimpici giovanili nel 2014, ha firmato il miglior score di giornata grazie a un -9 bogey free (62).

Una prestazione eccellente, che ha messo in risalto le sue qualità tecniche e ancor di più la sua capacità di reazione, dote essenziale in uno sport come il golf dove saper accettare l’errore fa la differenza.

A seguire la sua gara fuori dalle corde c’erano Franco Chimenti, Presidente della Federazione Italiana Golf e Gian Paolo Montali, Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali. “Un giro sensazionale – ha dichiarato Gian Paolo Montali – che lascia ben sperare per il proseguo del torneo e conferma l’enorme potenziale di Renato”.

A chi gli chiedeva quale fosse stato il segreto di questa rimonta, Paratore ha risposto così” I due birdie nelle buche finali del primo round e quelli con cui ho aperto la giornata odierna mi hanno dato una grande iniezione di fiducia. Oggi ho messo il turbo e ora posso guardare con ottimismo al weekend. Questo campo offre molte occasioni da birdie, ma la presenza del vento può rendere insidiosi diversi tee shot”. Paratore, fra i protagonisti del contest andato in scena alla Valle dei Templi per lanciare la Road to Rome 2022, ha raccontato l’emozione di alzare al cielo la Ryder Cup “Vedere da vicino quel trofeo ti fa scattare la voglia di impegnarti ancora di più per raggiungere un traguardo così importante. Far parte del team europeo nella Ryder Cup 2022 che si disputerà a Roma è un sogno e allo stesso tempo un obiettivo”.

Com. Stam.