Pubblicato il: 18 luglio 2015 alle 11:10



E’ stato sospeso il secondo giro del Marathon Classic che si sta disputando sul percorso dell’Highland Meadows Golf Club (par 71) a Sylvania, nell’Ohio, ma sono fuori le due italiane in gara: Silvia Cavalleri si è ritirata dopo un turno e Giulia Sergas, 121ª con “+8” dopo 12 buche, non potrà evitare il taglio, poiché le sarà praticamente impossibile scendere di almeno sette colpi sotto par nelle sei buche che le restano da giocare.

Ha mantenuto la leadership con 133 colpi (66 67, -9) la coreana Ha Na Jang, ora seguita con 135 (-7) dalla connazionale Q Baek. In terza posizione con 136 (-6) la cinese Shanshan Feng, l’olandese Dewi Claire Schreefel e l’australiana Sarah Kemp. Hanno recuperato terreno, e possono ancora migliorarsi, la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, e la neozelandese Lydia Ko, numero due e campionessa uscente, appaiate ad decimo posto con “meno 4” e uscite dal campo quando erano entrambe alla buca 14. Hanno concluso Stacy Lewis, numero tre, 18ª con 139 (-3), Paula Creamer, 37ª con 141 (-1), e la giapponese Ai Miyazato, 57ª con 143 (+1).

Per la Jang 67 (-4) colpi con quattro birdie e per la Sergas tre birdie e due bogey prima dello stop. Il montepremi è di 1.500.000 dollari.

PGA TOUR: COPPIA AL COMANDO NEL BARBASOL CHAMPIONSHIP – Nel Barbasol Championship, torneo del PGA Tour in svolgimento sul tracciato del RTJ Trail (par 71), ad Auburn/Opelika in Alabama, e dove si stanno confrontando i giocatori esclusi dall’Open Championship, si è portata al comando con 133 (-9) colpi la coppia formata dall’australiano Mark Hensby (69 64) e dal coreano Whee Kim (67 66). E’ sceso al terzo posto con 134 (-8) Sam Saunders, leader dopo un turno, il quale è affiancato da Charlie Beljan e dall’argentino Emiliano Grillo. Tra i nove concorrenti al sesto posto con 135 (-7) si trovano Ricky Barnes, J.J. Henry, David Toms e l’argentino Andres Romero. Al 31° con 138 (-4) lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e al 38° con 139 (-3) il sudafricano Trevor Immelman.

Il montepremi è più basso rispetto alla media, ma 3.500.000 dollari ($ 630.000 al vincitore) costituiscono pur sempre una cifra rispettabile.

BIARRITZ CUP: GRAN BALZO DI ORTOLANI (18°), FUORI ZUCKERMANN – Con un gran giro in 62 (-7) colpi, miglior punteggio di giornata, Michele Ortolani è balzato dal 91° al 18° posto con 135 colpi (73 62, -3) nella Biarritz Cup, che sta avendo luogo sul tracciato del Golf de Biarritz (par 69), nella città francese da cui il circolo prende il nome. Non è entrato tra i 54 concorrenti che hanno superato il taglio l’altro azzurro in gara, Federico Zuckermann, 75° con 142 (73 69, +4).

E’ rimasto solitario in vetta con 128 colpi (64 64, -10) lo spagnolo Alejandro Del Rey, seguito con 131 (-7) dal danese Emil Sogaard e con 132 (-6) dai francesi Alexandre Fuchs, Benjamin Kedochim e Jean-Charles Gouvernaire.

TEAM AZZURRO AL GERMAN INTERNATIONAL AMATEUR CHAMPIONSHIP – Sul percorso del Golf Club Neuhof, a Dreieich in Germania, si svolge il 77° German International Amateur Championship nel quale è impegnato un team di otto azzurri composto da Philip Geerts, Stefano Mazzoli, Michele Ortolani, Andrea Saracino, Lorenzo Scalise, Jacopo Vecchi Fossa, Federico Zucchetti e Federico Zuckermann. Il torneo si articola su 72 buche; alle ultime 36 avranno accesso i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.