Pubblicato il: 14 novembre 2017 alle 21:57



Coach Crespi: “Partita dura, occorre la massima intensità a ogni possesso”

Dopo la trasferta vittoriosa di Skopje con la Macedonia, torna in campo domani sera la Nazionale Femminile nel secondo impegno degli EuroBasket Women 2019 Qualifiers. A San Martino di Lupari (Padova) le Azzurre affrontano la Croazia, che all’esordio è stata sconfitta in casa dalla Svezia.

La sfida di domani (ore 20.30, diretta su SkySport2HD) costituisce una tappa fondamentale nel percorso dell’Italia verso l’EuroBasket Women 2019. Vincendo la squadra di Marco Crespi si affaccerebbe alla finestra di febbraio e quindi alla trasferta in Svezia con due vittorie e zero sconfitte. All’Europeo 2019 accedono le prime degli otto gironi e le sei migliori secondi. Già certe di un posto sono solo Serbia e Lettonia, ovvero i Paesi organizzatori.

La Croazia è avversario certamente ostico, vanta nelle proprie fila tre giocatrici che militano nel nostro campionato di Serie A1 (Miletic a Battipaglia, Premasunac a Broni e la “torinese” Tikvic che non è stata utilizzata con la Svezia) ed è formazione atleticamente molto forte: contro la Svezia la miglior marcatrice è stata Rezan con 19 punti e 9 rimbalzi, preziosa anche Sandric (Misura, il cognome prima del matrimonio) con 17 punti e 7 rimbalzi.

Italia e Croazia si sono affrontate 15 volte, dal 1994 a oggi: il bilancio dei precedenti non ci sorride perché sono solo quattro i successi delle Azzurre. La prima sfida si è giocata il 18 maggio 1984 a Vilnius, dove la Croazia si impose 58-50. L’ultimo confronto risale al 17 agosto 2010, quando l’Italia di Giampiero Ticchi è stata sconfitta a Gospic 74-63 nell’ambito delle qualificazioni all’EuroBasket Women 2011. Il nostro successo più largo al Taliercio di Mestre il 7 gennaio 2009 (83-50, +33), la sconfitta più netta nel 1997 ai Giochi del Mediterraneo di Ruvo di Puglia (71-90).

Così coach Crespi alla vigilia: “Ogni partita con la Maglia Azzurra ha un significato. Ogni partita di un girone a quattro è importante. Ecco perché questi 40 minuti sono occasione per giocare con la massima intensità fisica, cerebrale ed emotiva ogni possesso. La Croazia ha taglia e talento e devono essere punto di riferimento per rendere aggressiva la nostra partita”.

Nessun problema fisico per le 14 Azzurre in raduno a San Martino di Lupari da domenica, domani mattina coach Crespi e il suo staff sceglieranno le 12 giocatrici che affronteranno la Croazia.

Prima della partita a eseguire dal vivo gli Inni nazionali sarà Carlo Agostini, basso del Teatro La Fenice di Venezia. All’ingresso del palasport si potrà contribuire all’evento benefico “Jas100”, pensato per celebrare le 100 partite con San Martino di Jasmine Bailey. Si potranno acquistare la t-shirt celebrative e un posto alla cena di lunedì 20 novembre al Ristorante “Rometta”, con tanti ospiti illustri tra i quali il ct Marco Crespi. I proventi andranno alla Fondazione “Città della Speranza” (maggiori info su www.lupebasket.it).

Italia-Croazia (San Martino di Lupari – ore 17.00, diretta SkySport2HD)

ITALIA

4 Chiara Consolini (’88, 1.85, Guardia)

5 Gaia Gorini (’92, 1.81, Playmaker)

7 Giorgia Sottana (’88, 1.75, Play/Guardia)

9 Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, Ala)

10 Francesca Dotto (’93, 1.70, Playmaker)

11 Raffaella Masciadri (’80, 1.85, Ala)

12 Alessandra Formica (’93, 1.89, Ala-Centro)

13 Valeria De Pretto (’91, 1.85, Ala)

14 Martina Crippa (’89, 1.78, Guardia-Ala)

15 Martina Bestagno (’90, 1.89, Centro)

23 Sabrina Cinili (’89, 1.91, Ala)

33 Andre Olbis Futo (’98, 1.86, Centro)

68 Federica Tognalini (’91, 1.82, Ala)

77 Martina Kacerik (’96, 1.81, Guardia)

Coach: Marco Crespi

Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti

CROAZIA

4 Ana-Marija Begic ( ’94, 1.91, Ala)

5 Tea Buzov (’90, 1.76, Playmaker)

6 Antonija Sandric (’88, 1.78, Guardia)

7 Nina Premasunac (’92, 1.86, Ala)

8 Iva Todoric (’93, 1.74, Playmaker)

9 Marija Rezan (’89, 1.98, Centro)

10 Carmen Miloglav (’91, 1.72, Playmaker)

11 Ruzica Dzankic (’94, 1.81, Ala)

12 Iva Slonjsak (’97, 1.83, Guardia)

13 Ivana Dojkic (’97, 1.80, Playmaker)

14 Patricia Bura (’96, 1.92, Centro)

22 Lea Miletic (’95, 1.83, Ala)

Ivana Tikvic (’94, 1.90, Centro)

Coach: Anda Jelavic

Arbitri: Vasiliki Tsaroucha, Tamas Benczur, Zdenko Tomasovic

Il calendario del girone H

11 novembre 2017

Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57

Classifica: Italia, Svezia 1-0; Croazia, Macedonia 0-1

15 novembre 2017 Italia-Croazia; Svezia-Macedonia

10 febbraio 2018 Svezia-Italia; Macedonia-Croazia

14 febbraio 2018 Italia-Macedonia; Svezia-Croazia

17 novembre 2018 Croazia-Italia; Macedonia-Svezia

21 novembre 2018 Italia-Svezia; Croazia-Macedonia

Com. Stam.