Pubblicato il: 23 marzo 2015 alle 23:19



A Palermo è rimasto soltanto pochi mesi, Nicola Amoruso, da direttore sportivo. Quanto basta, però, per conoscere fino in fondo tutto ciò che ruota attorno all’universo rosanero. Lo abbiamo raggiunto in esclusiva per analizzare a 360 gradi il momento attraversato dalla squadra allenata da Beppe Iachini, spaziando inoltre anche sulle vicende di mercato che riguardano il duo argentino Dybala-Vazquez e sulla sua esperienza passata alla corte del presidente Zamparini. Ecco a voi un estratto:

A Verona contro il Chievo si è visto un Palermo che è sembrato un po’ appagato, sotto diversi punti di vista. Forse l’aver già ottenuto una salvezza praticamente acquisita con diverse giornate d’anticipo ha creato questo tipo di situazione.

Sì, sono d’accordo. Si è visto un Palermo un po’ meno aggressivo e cattivo del solito. C’è stato probabilmente un certo rilassamento una volta raggiunto l’obiettivo. Ho notato un calo generale e di cattiveria agonistica da parte di tutti, non solo di un singolo reparto. Proprio una rilassatezza di base”.

Alcuni giocatori chiave, Dybala in particolare, sono apparsi decisamente sottotono nelle ultime uscite. Possono aver influito in tal senso le numerose voci di mercato che da un po’ di tempo si susseguono attorno al suo nome?

Stiamo parlando di un giocatore che ha fatto una grande stagione fin qui…”

L’intervista completa sarà a disposizione nell’edizione cartacea de “L’Ora” di domani…