Pubblicato il: 20 marzo 2015 alle 01:04



 

Fenerbahce-EA7 Emporio Armani Milano, che si giocherà stasera alle 19,00, potrebbe essere la gara attorno alla quale girano i destini del girone più incerto di Eurolega. Milano, dopo il bel successo casalingo contro Malaga, con un successo su un campo mai violato dalle altre 3 squadre in corsa per il quarto posto, potrebbe giocare la volata delle ultime tre gare da favorita. Le due squadre si conoscono bene, gli intrecci sono tanti. Il duello tra Daniel Hackett e Ricky Hickman, compagni di squadra a Pesaro nella stagione 2011/12, il ritorno di Linas Kleiza a Istanbul e l’incrocio tra Alessandro Gentile e coach Zelimir Obradovic, che ha allenato il padre Nando tra il 1999 ed il 2001. Per spezzare la striscia di sette vittorie consecutive del Fenerbahce, Milano chiede un impatto robusto ai propri lunghi per limitare la grande fisicità dei turchi, nei primi cinque in assoluto per punti concessi, stoppate e rimbalzi offensivi. Luca Banchi va a caccia di quell’impresa sinora non riuscita, per dare una svolta ed iniziare a credere davvero alla possibilità di rimontare e conquistare una qualificazione ai playoff, che sarebbe clamorosa per come si era messa la situazione nel girone. Provarci non costa nulla, anche se la formazione di Obradovic è la più in forma dell’intera manifestazione: “Siamo una partita dietro ad Efes e Laboral – le parole di Daniel Hackett – Andiamo a Istanbul e vedremo di combattere senza paura. Noi non abbiamo niente da perdere”. Una sconfitta, infatti, sarebbe piuttosto naturale, visto il record delle due squadre, ma un successo sarebbe appunto una svolta: “Cercheremo di strappare un risultato per riuscire a stravolgere l’andamento del nostro girone”. E’ il quarto confronto stagionale tra le due squadre, che si sono già affrontate nella stagione regolare oltre che all’andata: il bilancio è 3-0 per la formazione turca, anche se l’EA7-Emporio Armani è stata in partita in tutte le sfide, non andando lontano dalla vittoria, soprattutto nella partita giocata in trasferta. Era il mese di ottobre, nella prima gara della stagione europea e la squadra di Banchi era ancora avanti a 3’ dalla fine, prima che due triple di puro talento di Hickman e Goudelock regalassero la vittoria ai gialloblù. Il Fenerbahce ha  vinto le ultime sette gare nelle Top 16, iniziando la striscia proprio con il successo al Forum di Assago nella partita d’andata. E’ anche capolista nel campionato turco, con un bilancio di 17 vittorie e 5 sconfitte, davanti ai rivali cittadini dell’Efes ed al sorprendente Darussafaka.