Pubblicato il: 19 giugno 2017 alle 12:47



In Supersport Canducci fuori per infortunio viene sostituito da Bassani (7°), Rinaldi si conferma capo-classifica dell’Europeo Superstock 1000 mentre nel Mondiale Supersport 300 i piloti del Team 3570 #madeinCIV sfiorano la zona punti.

Il fine settimana del 16-18 giugno ha visto i piloti coinvolti nel progetto #madeinCIV della Federazione Motociclistica Italiana impegnati al Misano World Circuit Marco Simoncelli, secondo appuntamento “di casa” della stagione 2017 che ha prodotto risultati contrastanti tra Mondiale Supersport, Europeo Superstock 1000 e Mondiale Supersport 300.

Partendo dal Mondiale Supersport, complice un infortunio subito in allenamento non ha potuto prender parte al weekend di gara Michael Canducci, atteso protagonista sull’ex-Circuito Santamonica. Il pilota ravennate è stato sostituito con successo dal rientrante Axel Bassani, Campione Europeo Supersport in carica con il Team Italia, artefice di una tre-giorni che ha proiettato ai vertici i colori del 3570 Puccetti Racing FMI con un pregevole 7° posto finale in gara. Sempre nel WSS, ma iscritto alla FIM Europe Supersport Cup, 2° posto di graduatoria e 11° assoluto per Alessandro Zaccone (MV Agusta Reparto Corse).

Il quinto round del Mondiale Supersport 300 ha prodotto una pregevole rimonta in gara dei piloti del Team 3570 #madeinCIV. Dopo prove in salita Marco Carusi, abitualmente impegnato nell’ELF CIV e convocato in sostituzione di Paolo Grassia, ha concluso 17° ad un soffio dalla zona punti, subito davanti a Manuel Bastianelli (18°) e Nicola Bernabè (19°), portacolori del progetto 3570 Talenti Azzurri FMI iscritto al round di Misano in qualità di wild card dal Team GP Project.

In una corsa inframezzata da una bandiera rossa Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing Junior Team Ducati) si è confermato il riferimento dell’Europeo Superstock 1000. Secondo in gara dopo una magistrale pole position, il pilota #madeinCIV ha consolidato la leadership in campionato, il miglior modo per affrontare con serenità la prolungata pausa estiva prima del ritorno in pista previsto per il 18-20 agosto all’Eurospeedway Lausitz.

DICHIARAZIONI

Michael Canducci (3570 Puccetti Racing FMI – Kawasaki ZX-6R #65)

Peccato non aver poter correre questo fine settimana davanti al mio pubblico di casa. Misano è una pista dove sicuramente avrei potuto disputare una buona gara. Sono caduto in allenamento battendo forte la testa e per questo motivo i medici hanno preferito dichiararmi non idoneo a correre. Fortunatamente non mi sono fatto nulla di serio e perderò solo una gara. Ora cercherò di riposarmi per tornare più in forma di prima dopo la pausa estiva“.

Axel Bassani (3570 Puccetti Racing FMI – Kawasaki ZX-6R #5)

È stata una gara difficile. Dopo una brutta partenza sono riuscito a recuperare posizioni nella seconda metà di gara. Ho fatto una scelta di gomma sbagliata e la moto scivolava molto. Ho preferito non rischiare per evitare una caduta. Il settimo posto è un buon risultato quindi sono contento!“.

Michael Rinaldi (Aruba.it Racing Junior Team – Ducati Panigale R #12)

Una gara particolare. Al primo via sono partito fortissimo con l’obiettivo di costruire un consistente vantaggio da amministrare negli ultimi giri. Quando mi sono ritrovato con 3″ di margine è stata esposta la bandiera rossa e, al restart, non è stato facile tenere alto il livello di concentrazione. Complice la strategia della prima partenza avevo di fatto finito gli pneumatici e così ho concluso 2°. Un epilogo che mi lascia un po’ l’amaro in bocca, ma queste sono le gare: l’aspetto positivo è che abbiamo confermato la nostra competitività e sono sempre 1° in classifica“.

Manuel Bastianelli (Team 3570 #madeinCIV – Kawasaki Ninja 300 #23)

Non è stata una gara facile. Nelle prove abbiamo faticato e, partendo così indietro, recuperare posizioni non è mai semplice. Ho dato il massimo e tutto sommato la zona punti non era poi così distante. Da qui ripartiremo per far meglio nelle prossime gare“.

Marco Carusi (Team 3570 #madeinCIV – Kawasaki Ninja 300 #49)

Correre nel Mondiale è stata un’esperienza che mi servirà per il futuro. Grazie alla squadra sono riuscito a migliorarmi di continuo, avvicinando sempre più le prestazioni dei piloti di riferimento. In gara non mi sono risparmiato: un sorpasso dopo l’altro ho avvicinato la zona punti ed è stato un bel modo di portare a termine il fine settimana“.

Stefano Cruciani (Team 3570 #madeinCIV – Direttore Sportivo)

Partendo dalla 600, peccato per l’infortunio di Michael che lo ha costretto alla resa questo fine settimana. Come suo sostituto Axel ha disputato un weekend più che positivo: dopo mesi trascorsi in sella ad una Moto2 si è ritrovato bene con la Kawasaki, mettendo in mostra un buon potenziale sin dalle prime prove. Si è qualificato direttamente per la Superpole-2 e aveva il passo per giocarsi il podio, sfumato soltanto per un’errata scelta di gomme. Non aveva lo stesso feeling in gara, ma è stato in grado di concludere tra i primi confermando tutto il suo valore: da questo punto di vista siamo estremamente soddisfatti. Passando alla Supersport 300 per noi è stato un weekend molto travagliato. Abbiamo faticato in prova, riuscendo tuttavia a rifarci in gara in termini di piazzamento finale, rimonta e tempi sul giro. In parte siamo stati in grado di raddrizzare un fine settimana non all’altezza delle nostre aspettative. Speriamo di far meglio nelle prossime gare“.

Courtesy Press Office: Puccetti Racing, Team GP Project, MV Agusta Reparto Corse, Aruba.it Racing Junior Team

Com. Stam.