Pubblicato il: 11 aprile 2017 alle 16:24



Palermo “  L’Amministrazione regionale deve puntare sulla creazione di “ sportelli di ascolto ” per i lavoratori nelle diverse strutture organizzative, negli assessorati e nelle Asp. Le buone prassi di Assessorati come quello alla Funzione pubblica, che già da anni ne ha attivato uno, va estesa in maniera da favorire il benessere organizzativo e migliorare la performance dei dipendenti in tutti i gangli della Pubblica amministrazione regionale”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, componente dell’Ufficio di presidenza dell’Ars e deputato di Forza Italia, a margine di un convegno promosso dal parlamento siciliano presso il Fondo Badia di Palermo al quale hanno partecipato anche il dirigente generale dell’assessorato alla Salute, Ignazio Tozzo e la direttrice del carcere Ucciardone di Palermo, Rita Barbera.

“L’esperienza dello Sportello di ascolto, avviata dall’Università di Palermo, tramite la facoltà di Psicologia – riprende Figuccia – deve diventare un modello. Anche nelle carceri siciliane, come luoghi dove i lavoratori sono sottoposti a forti stress, il benessere organizzativo deve diventare un obiettivo. Sono soddisfatto dell’esito dei lavori odierni – conclude Figuccia – che hanno visto la partecipazione dell’ugl Sicilia, di psicologi quali Piera Calafiore, Simona Basilea e Tommaso Gioietta e di docenti dell’Ateneo di Palermo come Francesco Pace e Maria Garro. Con linee guida della legge 328 la Sicilia ha oggi tutte le condizioni per dotare ospedali, carceri e dipartimenti di Sportelli per l’ascolto dei dipendenti”.

Com. Stam.