Pubblicato il: 28 dicembre 2017 alle 08:29



Persone che simulano di essere parenti in difficoltà e  improbabili richieste di aiuto da call center spesso stranieri:  solo qualche esempio dei raggiri messi in atto, con ritmi sempre più frequenti,  da soggetti senza scrupoli che cercano di trarre profitto dalla fragilità emotiva e dalla solitudine degli anziani.

“Le truffe a danno degli over 65 – spiega Alberto Magro, presidente di ADA Service Sicilia –  si avvalgono sempre più spesso ormai di recentissime tecnologie,  come raccontano le cronache degli ultimi mesi:  fatti incresciosi  che rendono precaria la vita  degli anziani sotto il profilo emotivo”.

“Per contrastare questo fenomeno – aggiunge Magro – l’ADA Service Sicilia, in rete con le varie sedi attive sul territorio, ha deciso di avviare una campagna di sensibilizzazione volta a mettere sull’avviso i principali interessati, ovvero gli anziani: il primo passo per acquisire consapevolezza e imparare a difendersi da possibili raggiri”.

Il secondo passo sarà la promozione, presso le sedi associative e sindacali della Uil Pensionati Sicilia, anche in sinergia con altre realtà, di incontri e momenti di riflessione finalizzati alla creazione di una sorta di “rete” alla quale appoggiarsi e trovare ausilio nei momenti di difficoltà.

Com. Stam.