Pubblicato il: 14 gennaio 2018 alle 10:30



Palermo – Medici sempre più qualificati per una risposta adeguata alla domanda di salute dei pazienti.
L’Azienda ospedaliera universitaria-Policlinico Paolo Giaccone di Palermo ha affidato all’Ordine dei medici di Palermo la gestione di percorsi formativi e di aggiornamento professionale destinati ai medici della struttura ospedaliera inseriti nell’organico a tempo determinato. Siglato un protocollo tra le due istituzioni, a firma del commissario dell’Azienda ospedaliera Fabrizio De Nicola e il presidente dell’Omceo di Palermo Toti Amato.

Obiettivo dell’accordo: garantire lo sviluppo di percorsi formativi integrati per potenziare gli standard assistenziali, migliorando così le ricadute sui servizi offerti ai cittadini.

“La collaborazione con l’Omceo è una sinergia proficua che prosegue – ha detto il commissario De Nicola – . Sono convinto che formazione e aggiornamento rappresentano una ricchezza professionale irrinunciabile che il sistema sanitario pubblico ha il dovere di mettere a disposizione dei professionisti, a vantaggio dei cittadini”.

“Ogni paziente è unico – ha spiegato il presidente Amato – ed è importante tenerne conto. In sanità, serve un approccio sempre più personalizzato e lo scambio di know-how delle esperienze più avanzate tra i medici coinvolti in questo progetto farà compiere uno scatto in più alle prestazioni assistenziali che vengono già erogate in modo qualificato dal Policlinico Giaccone”.

D’intesa tra le parti, sono stati istituiti due organi di governance: un consiglio direttivo, composto dai rappresentanti legali pro tempore delle due istituzioni, che coordina e sovrintende le attività, a garanzia del rispetto delle finalità del protocollo; e un comitato tecnico-scientifico, composto da tre rappresentati dell’Azienda sanitaria e tre dell’Omceo, che ha il compito di fissare le linee generali della programmazione e organizzazione dei percorsi formativi di aggiornamento.

Com. Stam.