Pubblicato il: 12 agosto 2017 alle 15:32



Tantissime le segnalazioni relative alla pulizia delle strade della nostra città, che da tempo ormai vive una condizione di totale abbandono, particolarmente evidente soprattutto nelle periferie. Ad affermarlo Sabrina Figuccia, Consigliere comunale di Palermo, che prosegue: ” Ho già iniziato a segnalare caso per caso,  ma comprendendo immediatamente che non si può procedere per emergenze, mi sono da subito interrogata per capire quali fossero le ragioni di un simile degrado. La motivazione è tanto semplice quanto aberrante e risiede nel contratto di servizio fra il Comune di Palermo e la Rap. Basta leggere attentamente il contratto-continua Figuccia- per scoprire che l’allegato A4 stabilisce quali sia la frequenza di spazzamento per ogni tipologia strada, partendo dalle strade di serie A che meritano di essere pulite ogni giorno, per arrivare a quelle di serie, che chiamerei indefinita, che vengono invece pulite con cadenza “mensile e oltre”.

Mi chiedo e soprattutto lo chiedo al Sindaco se i cittadini residenti in queste strade sono al corrente di questa evidente discriminazione, che nasce da una precisa volontà di questa amministrazione, impegnata a creare nuove tasse per fare cassa, senza rispettare i diritti dei cittadini.

Giorni 21, data prevista per la prossima seduta in Consiglio comunale, dopo le due precedenti sfumate a causa delle beghe fra i miei colleghi, per poltrone e poltroncine, presenterò una mozione urgente affinché si ponga fine ad una simile ingiustizia.

Com. Stam.