Pubblicato il: 14 febbraio 2018 alle 09:30



Palermo – “La crisi idrica è frutto di scelte politiche sbagliate della Regione Siciliana che ha privatizzato con Siciliacque le risorse idriche. La scelta di Amap di continuare a garantire il servizio,  in una gestione pubblica, è l’antidoto per evitare l’interruzione del servizio ed evitare che i rubinetti rimangano a secco.
Attendiamo di comprendere le azioni del nuovo commissario straordinario e delle strategie previste dalla dichiarazione di stato di emergenza.” – Lo ha detto Giusto Catania, capogruppo di Sinistra Comune, intervenendo in Consiglio comunale sulla crisi idrica a Palermo.