Pubblicato il: 7 dicembre 2017 alle 22:12



Oggi 7 dicembre, per l’inaugurazione della stagione d’opera e balletto 2017/2018 del Teatro alla Scala,  il Questore di Milano Marcello Cardona, in conformità con le direttive del Dipartimento della P.S. e delle determinazioni assunte nel corso del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica,  ha messo in atto, con un Ordinanza, in qualità di Autorità provinciale tecnica di pubblica sicurezza, un dispositivo di vigilanza e controllo e a salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica con l’impiego di 900 uomini.
I Servizi hanno previsto una vigilanza fissa all’ingresso del Teatro ed una vigilanza dinamica lungo il perimetro esterno. E stata effettuata un’accurata preventiva ispezione e bonifica di tutti i punti sensibili facendo ripetere tali operazioni anche durante lo svolgimento della rappresentazione. Personale in abiti civili ed in uniforme ha assicurato la tutela nei confronti di coloro che hanno partecipato all’evento, ospiti e addetti, ma anche del pubblico in sosta all’esterno, agli ingressi principali e secondari, nei corridoi, lungo la scalinata, nell’atrio, nei camerini e nelle gallerie.
All’esterno del teatro personale,  equipaggiato con gap, ha effettuato un’attività di filtraggio con metaldetector delle borse avendo cura di presidiare gli ingressi del teatro per evitare l’introduzione all’interno delle aree di oggetti non consentiti.
Preventive ispezioni sono state effettuate in Piazza Scala, in Galleria Vittorio Emanuele,  nelle vie, negli incroci e negli edifici adiacenti, consentendo l’accesso ai soli autorizzati. Le aree interessate sono state transennate e l’impiego degli uomini è stato graduato secondo le necessità, assicurando una presenza discreta ma costante presso ogni obiettivo. I servizi disposti dalla Questura hanno visto l’impiego di personale della Polizia di Stato,  con i Commissariati di zona,  le Volanti e i Reparti specializzati  con UOPI, Artificieri e Tiratori scelti dell’Ufficio Prevenzione Generale,  con la Polizia Scientifica, la Squadra Mobile e la Digos, che si avvalso dell’ausilio di personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e con la presenza, per quanto di specifica competenza, di agenti della Polizia Locale e di un adeguato presidio del 118 e dei Vigili del Fuoco.
Fin dall’inizio  della rappresentazione il Questore si è complimentato con gli operatori, ringraziando tutte le  forze dell’ordine e la polizia locale per la professionalità e l’impegno profuso.