Pubblicato il: 16 marzo 2017 alle 16:29



“Sono felice che il Senato abbia respinto la decadenza di Augusto Minzolini, giustizia e’ fatta!” così Gabriella Giammanco, parlamentare di Forza Italia. “L’Aula e’ riuscita la’ dove i giudici hanno fallito: rendere giustizia al calvario di un eccellente giornalista condannato ingiustamente solo per essere dalla parte politica sbagliata. Il collega Minzolini, di competenza e serietà indiscusse, e’ rimasto vittima in questi anni di un procedimento giudiziario surreale. A conferma che nel nostro Paese bisogna mettere un punto fermo sulla presenza dei magistrati in politica e sulla loro dubbia imparzialità una volta rientrati in ruolo. Minzolini, infatti, e’ stato condannato da un collegio giudicante composto da un giudice che ha trascorso più anni in Parlamento che nelle aule di tribunale, tornato a indossare la toga dopo essere stato parlamentare del Pd e sottosegretario di governi di centro-sinistra. A Minzolini non è stata concessa nemmeno l’istruttoria che va sempre riaperta quando si ribalta una sentenza di assoluzione ne’ e’ stata riconosciuta alcuna attenuante. Un teatro dell’assurdo di cui si e’ macchiato, ancora una volta, in modo indelebile il sistema “giustizia” italiano” conclude Giammanco.

Com. Stam.