Pubblicato il: 14 giugno 2016 alle 19:47



“Il dipartimento Economia di Forza Italia ha avuto ancora una volta ragione: l’incapacità del governo Crocetta ha infatti tagliato le gambe all’export siciliano, un crollo confermato drammaticamente dagli odierni dati Istat. Caduta dell’export significa in primo luogo calo dell’occupazione e anche minore competitività delle nostre aziende. Un quadro a tinte fosche che non prelude a nulla di buono. Ecco perchè Forza Italia non smette di invocare a gran voce un piano serio di infrastrutturazione del territorio siciliano, fortemente indebolito dall’assenza di interventi, sia infrastrutturali che manutentivi, situazione che aumenta la fragilità delle aziende e la perdita di segmenti di mercato. Comprendiamo che il Partito democratico sia  impegnato nei costanti litigi interni, anche a causa dello smarrimento della patente di legalità, come testimoniano gli ulteriori fatti di Siracusa, ma i siciliani chiedono da tempo un sussulto di orgoglio per consegnare alla nostra terra, dalla quale tutti fuggono, un’occasione concreta di riscatto” così l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.