Pubblicato il: 2 settembre 2016 alle 21:09



Ha preso il via l’1 settembre la quarta edizione del Beat-Full Festival che nel 2016 ha deciso di presentarsi in uno degli scenari più suggestivi e adatti ai suoi contenuti, i Cantieri Culturali alla Zisa.
Dopo tre anni passati prima dalle sponde del lago di Piana Degli Albanesi e poi in riva al mare nel comune di Castellammare Del Golfo, quest’ anno il Beat-Full Festival approda a casa.

Promosso dall’ Associazione Culturale DB e con il patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato alla cultura del Comune, dell’AMG Energia ,e con la collaborazione di Almendra Music, Skip La comune, Discover, FatSounds, Livio Spallino, Moltivolti.

Il festival si sviluppa in tre giornate dall’1 al 3 settembre. Ogni giorno apre i battenti alle ore 18:00 proponendo per tutta la durata del festival le sonorità più varie dello scenario underground nazionale e internazionale.

Il Sindaco Orlando e l’Assessore alla Cultura hanno dichiarato di essere “contenti del fatto che questo evento abbia trovato ai Cantieri della Zisa una propria casa. Un festival rivolto ai giovani che attrae diverse migliaia di appassionati al genere, e che conferma i Cantieri della Zisa come luogo della sperimentazione giovane e della rinata vivacità culturale della nostra città”

“Il BEAT-FULL Festival” è una manifestazione culturale, che si pone come obiettivo quello di intrattenere ed aggregare giovani e adulti con attività (musicali, artistiche, culturali e ludiche) finalizzate alla valorizzazione, scoperta/riscoperta del territorio siciliano.
Inoltre nasce come iniziativa di aggregazione sociale e tra i suoi obiettivi pone quello di finanziare e promuovere, insieme ai suoi partner, attività sociali come laboratori musicali e scrittura creativa, corsi di formazione musicale per svariati strumenti, corsi specifici di tecnico del suono, produzione e post produzione.

Com. Stam.