Pubblicato il: 13 febbraio 2018 alle 14:27



La scorsa notte i Carabinieri di Villalvernia (AL), impegnati in un servizio di controllo del territorio nel comune di Tortona, transitando nella zona industriale lungo la S.S. 35 per Genova notavano un’autovettura Renault Megane con a bordo due persone. Data l’ora e la presenza ingiustificata dei due, risultati di nazionalità albanese ed entrambi gravati da numerosi pregiudizi penali e di polizia, i militari decidevano di approfondire il controllo e di procedere ad accurata perquisizione dell’auto. Nel frattempo i due cercavano di disfarsi di un pacchetto lanciandolo in mezzo alla vegetazione. Il gesto non sfuggiva ai militari che lo recuperavano constatando la presenza, al suo interno, di quasi 9 etti di sostanza c.d. “in pietra”, risultata stupefacente del tipo cocaina. Inoltre, nelle loro abitazioni venivano altresì rinvenuti una bilancia di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento in dosi dello stupefacente. Pertanto, i due, compiutamente identificati in MANI OLTION, nato in Albania nel 1984, domiciliato a Tortona e PRROJ VLADIMIR, nato in Albania nel 1980, residente a Tortona, accompagnati in caserma ed espletati gli adempimenti del caso, venivano dichiarati in arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e, successivamente condotti presso le carceri di Alessandria.

L’arresto dei due spacciatori e l’importante sequestro di droga – la cui vendita al dettaglio avrebbe fruttato oltre 250mila euro –  hanno consentito di infliggere un duro colpo allo spaccio nell’area del tortonese.

(vds. profili facebook)