Pubblicato il: 13 agosto 2017 alle 16:27



Compagnia CC di Riccione (RN Dalle 19.00 di ieri 12 agosto e fino alle ore 07.00 odierne, nella giurisdizione di questo comando, nel corso di articolato servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio, in materia di sostanze stupefacenti, alla prevenzione in tema di sicurezza stradale (c.d. “fenomeno delle stragi del sabato sera”), militari dipendenti traevano in arresto:
Ø O.D., nato in Croazia nel 1985, in Italia senza fissa dimora;
Ø O.S., nata in Croazia nel 1981, in Italia senza fissa dimora.
I militari di questo N.O.R. – Aliquota Radiomobile, in questo viale D’Annunzio, nel corso dei numerosi controlli su strada disposti nelle giornate di festività dal Comando Compagnia di Riccione, guidata dal Capitano Marco Califano, procedevano al controllo degli indagati che procedevano ad esibire carte identità sulle quali erano state impresse in maniera posticcia le loro generalità. I soggetti, accompagnati presso questa sede e sottoposti ad accertamenti AFIS, risultavano avere a proprio carico numerosi precedenti con vari nomi e date di nascita differenti da quelli in precedenza forniti ai militari.

Nel corso del servizio sono stati indagati, in stato di libertà, i seguenti soggetti:
– C.A., nato a Jesi (AN) nel 1970, residente ad Ancona. Nella serata di ieri, intorno alle 22, l’uomo, all’atto di accedere in Piazzale Roma, all’interno dei varchi dell’area concerto organizzato dall’emittente radiofonica nazionale “Radio Deejay”, veniva controllato dai militari della Stazione Carabinieri di Riccione e trovato in possesso di un borsone contenente una pistola scacciacani priva di tappo rosso comprensiva di cartucce in cal. 9 “a salve”, nonché di 1 paio di manette simili a quelle in uso alle forze dell’ordine. Il soggetto veniva allontanato dall’area senza alcuna turbativa per il regolare svolgimento della manifestazione canora e deferito per procurato allarme.

– B.Y., nato a Tunisi nel 1999, residente a Modena, in relazione al reato di furto. L’indagato, all’interno di un esercizio commerciale ubicato in questo Viale Ceccarini, si appropriava di alcuni capi di abbigliamento che celava all’interno del proprio zaino. Il medesimo, all’atto di uscire dal negozio, a seguito dell’attivazione dell’allarme antitaccheggio, veniva bloccato da addetti alla sicurezza che richiedevano intervento militari del dipendente NOR che, giunti sul posto, procedevano alla perquisizione dello zaino, recuperando la refurtiva – per un valore di euro 20,00 circa – successivamente restituita avente diritto.

– T. M., nato a Rimini nel 1980, residente a Cattolica.
I militari della Stazione Carabinieri di Misano Adriatico, nel corso di attività di monitoraggio alla circolazione stradale, sottoponevano a controllo il prevenuto, che veniva trovato in possesso di n. 4 involucri termo saldati contenenti complessivi gr. 2,5 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

Sono stati segnalati alla Prefettura di Rimini otto assuntori di sostanze stupefacenti trovati in possesso complessivamente di grammi 0,6 di “cocaina” e grammi 2,1 di “marijuana”

Sono state ritirate nr.3 patenti ad utenti della strada sorpresi alla guida delle loro autovetture in stato di ebbrezza alcoolica. Di questi due sono stati deferiti all’A.G. ed uno segnalato alla Prefettura.

Sono state elevate sanzioni amministrative per violazioni al CDS per un totale di euro 1.700,00 circa;

Gli arrestati, nella mattinata di domani 14 agosto 17, saranno tradotti presso il Tribunale di Rimini per la celebrazione del rito direttissimo.