Pubblicato il: 12 ottobre 2017 alle 12:58



Prosegue senza sosta la strategia del Comando Provinciale dell’Arma di Agrigento contro il proliferare della presenza di micidiali armi da fuoco nelle aree rurali. E’ delle ultime ore un altro risultato investigativo. I Carabinieri della compagnia di Agrigento e della tenenza di Favara, a seguito di una intensa attività d’indagine, hanno arrestato un favarese che deteneva illegalmente armi e munizioni.

Sulle sue tracce da giorni, i militari dell’Arma hanno fatto irruzione in un casolare di contrada S. Gregorio di Naro, dove, nascosti tra i fienili, sono saltati fuori un fucile da caccia detenuto illegalmente e pronto a sparare, decine di munizioni ed un fucile ad aria compressa la cui pericolosità è al vaglio degli esperti balistici. le armi e le cartucce erano abilmente nascosti in un fienile, ma non sono sfuggite ai metal detector. In manette è finito Francesco Sorce, 40enne di Favara, già noto alle forze dell’ordine. il serrato controllo del territorio predisposto dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento, proseguirà a cura delle stazioni Carabinieri dislocate capillarmente sul territorio.