Pubblicato il: 11 agosto 2017 alle 13:13



Nella mattinata odierna, sul territorio di Favara, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Agrigento supportati da quelli della locale Tenenza, coordinati dalla Procura della Repubblica D.D.A di Palermo, hanno attuato un’operazione di polizia giudiziaria, frutto delle risultanze di un’attività info-investigativa sviluppata da alcuni mesi sullo specifico territorio, orientata specificatamente a traffici di armi e munizioni nel comprensorio di Favara.

Nel dettaglio, i militari dell’Arma hanno individuato un’altra abitazione sita alle porte di Favara, risultata riconducibile a CARUANA Amedeo, 55 enne del luogo, già arrestato in flagranza di reato nel corso di un precedente blitz il 20 Giugno u.s., procedendo successivamente alla perquisizione all’interno di tale unità abitativa. Le operazioni di perquisizione, durate circa tre ore, hanno consentito di rinvenire le seguenti armi e munizioni, che si trovavano ben occultate all’interno di un vano in cui vi era collocato un ingente quantitativo di materiali di vario genere:

–          N. 1 Mitraglietta modello AK 47 “Kalashnikov” ;

–          N. 1 Fucile calibro 12;

–          Circa 40 cartucce calibro 7.62.

Le armi sequestrate, risultate perfettamente efficienti ed in ottime condizioni, saranno inviate nei laboratori del RIS Carabinieri, al fine di accertare se siano state utilizzate per commettere altri delitti.